Barbera D’Asti

Il Barbera d'Asti è un vino rosso ottenuto dalla Barbera coltivata nella zona d'origine di questo vitigno, le colline del Monferrato del Piemonte centrale. Se vuoi acquistare buone bottiglie di Barbera d'Asti, qui c'è la nostra classifica:

TOP 1 °
Barbera d'Asti DOCG "Le Filiere" - Vallebelbo, Cl 75
  • Vino dal colore rosso intenso. Sapore corposo, pieno e leggermente tannico
  • Abbinamento: salame crudo e cotto, paste con sughi di carne, bollito, bagna cauda. Ottimo con formaggi stagionati
  • Gradazione alcolica: 13% Vol.
  • Temperatura di servizio: 20°C
  • Imbottigliato da Vallebelbo sca a Santo Stefano Belbo - Italia
TOP 2 °
Vinchio Vaglio Serra - Barbera D'Asti Superiore 'Tre Vescovi'  - 3 Bottiglie da 0,75 lt.
1 Recensioni
Vinchio Vaglio Serra - Barbera D'Asti Superiore "Tre Vescovi" - 3 Bottiglie da 0,75 lt.
  • Bottiglia da 75 cl
  • Aromi: frutta secca, frutti rossi, speziato, tostato
  • Vitigno: barbera
TOP 3 °
I Somelieri Barbera d'Asti Docg - Confezione da 6 X 750 ml
  • Rosso fruttato e morbido per bere bene ogni giorno
  • Morbido, vellutato e tipico
  • Vitigno barbera
  • Abbinamento consigliato: primi piatti, secondi piatti e carni rosse
TOP 5 °
Barbera d'Asti Superiore L'Avvocata Coppo 0,75 lt.
  • Barbera d'Asti Superiore L'Avvocata COPPO
  • 0.75 L Bottle
TOP 6 °
Braida Giacomo Bologna - Barbera D'Asti Superiore 'Montebruna' 0,75 lt.
3 Recensioni
Braida Giacomo Bologna - Barbera D'Asti Superiore "Montebruna" 0,75 lt.
  • Bottiglia da 75 cl
  • Aromi: frutta secca, frutti rossi, speziato, tostato
  • Vitigno: barbera
TOP 7 °
Casa Vinicola Abbazia di San Gaudenzio - BARBERA D'ASTI DOCG
  • D.O.C.G. Vino Piedmontese, prodotto da uva di Barbera.
  • Ha un colore rosso rubino quando giovane, tende a granato con l'invecchiamento.
  • Il suo bouquet \xe8 pieno, nobile e intenso, con note di frutta matura, mora, pepe, lampone e prugna.
  • Ha un sapore asciutto e secco, elegante, corposo, intenso, piacevolmente tannico, con note di ciliegia matura.
  • Consigliato con piatti di carne bianchi e rossi, grigliati, stufati, arrosti e pollame. È ideale con pasta, gnocchi, ravioli, lasagna e salsicce di tutti i tipi. Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta del sole. Servire a temperatura ambiente (18-20 \xb0 C) in grande tulipano o pallone.
TOP 10 °
Coppo - Barbera D'Asti Superiore "Camp Du Rouss" - 3 Bottiglie da 0,75 lt.
  • Bottiglia da 75 cl
  • Aromi: frutta secca, frutti rossi, speziato, tostato
  • Vitigno: barbera

Ultimo aggiornamento: 2019-11-13

Informazioni e recensione

Il vino è diventato DOC nel 1970, ed è stato promosso a DOCG nel 2008. Il Barbera d'Asti è prodotto con il 90-100% di Barbera.

Il blend

La Barbera, naturalmente ma fino al 10% delle uve rosse non aromatiche, può essere assemblato in Merlot e Cabernet Sauvignon. Le uve sono coltivate in 169 comuni, di cui 118 in tutta la provincia di Asti e 51 in provincia di Alessandria.

Le uve

I grandi acini ovali e ovali che caratterizzano la Barbera ne fanno un vitigno facile da individuare in vigna. Le viti devono essere piantate ad un minimo di 4.000 ceppi/ettaro (1.600 ceppi/ha).

Possono essere potate sia a rami lunghi che a speroni corti. Le rese di uva sono di 9 tonnellate per ettaro (63 hl/ha o 25 hl/ha) sia per la Barbera d'Asti DOCG normale che per la Barbera d'Asti DOCG Superiore.

La gradazione alcolica minima è del 12% per la Barbera d'Asti normale e del 12,5% per la Barbera d'Asti Superiore, anche se alcuni vini possono raggiungere i 14,5% di alcool.

Come leggere l'etichetta

La Barbera d'Asti DOCG e la Barbera d'Asti DOCG Superiore possono portare in etichetta il nome di una "Vigna", ovvero il nome di un luogo o sottozona localmente riconosciuta. Resa per entrambi i vini "Vigna" e "Vigna Superiore" 8 tonnellate per ettaro, con un minimo di 12,5% di alcool (sempre per entrambi).

Il Barbera d'Asti DOCG normale, con o senza denominazione "vigna", può essere immesso al consumo a partire dal 01 marzo successivo alla vendemmia.

Per entrambe le tipologie non è previsto alcun obbligo di invecchiamento in rovere. Sia la Barbera d'Asti DOCG Superiore che la Barbera d'Asti DOCG Superiore "Vigna" devono avere un invecchiamento di almeno sei mesi in rovere e possono essere immessi al consumo per 14 mesi a partire dal 1° novembre dell'anno di raccolta.

Tutte le denominazioni di cui sopra consentono di aumentare le rese fino al 20% nelle annate favorevoli.

Il terreno

Esistono due ampi stili di Barbera d'Asti, dettati per tipo di terreno. I vini della parte settentrionale della zona, provenienti da terreni calcarei, danno i vini più profondi e colorati. Quelli della parte meridionale su terreni più sabbiosi danno vini più fluidi e di colore più chiaro.

I vini Barbera hanno un gusto e un'età tipici

I sapori tipici sono i frutti rossi della parte più scura dello spettro. Intorno ai 5-8 anni il frutto della Barbera si offusca, diventando più sapido, leggermente selvatico e di tipo forestale.

Negli esemplari invecchiati in botte i già delicati tannini fruttati della Barbera si sono ammorbiditi in una tale rigogliosità da lasciare i tannini del rovere esposti. Quindi, si può pagare di più per bere Barbera invecchiato in botte di 2-6 anni, e Barbera ben cresciuto al naturale da 1-8 anni.

Lascia un commento