Primitivo di Manduria

Il Primitivo di Manduria è un vino rosso italiano prodotto in Puglia. La sua produzione è consentita nella provincia di Taranto, in particolare nell'area a sud-est della provincia jonica.

Deve il suo nome alla cittadina di Manduria, un comune italiano di circa 30.000 abitanti in provincia di Taranto, situata nel Salento settentrionale.

C'è ultimamente una tendenza da parte dei produttori verso vini più freschi e a bassa gradazione alcolica, ottenuti modificando le miscele, esplorando diverse denominazioni, e così via.

Nel complesso, pensiamo che questa sia una buona cosa, ma non dobbiamo mai dimenticare che più fresco, ecc. non è l'unico modo per fare vino.

Quando il vitigno e le condizioni di coltivazione richiedono ricchezza e potenza, a volte è consigliabile lasciarli andare.

È il caso del Primitivo in Puglia.

La Puglia, come il tacco dello stivale italiano, è una penisola, quindi un'influenza marittima fa parte del calcolo, ma è ancora uno dei luoghi più caldi e asciutti per la coltivazione della vite. Cercando troppo duramente di controllare il calore e il sole, come espresso attraverso i vini come alcool, sarebbe in un certo senso contro il terroir stesso.

Il Primitivo come uva si presta anche alla ricchezza, maturando precocemente e tipicamente con molto zucchero.

"Il Primitivo ama il caldo, ama il mare", dice Adriano Pasculli, direttore esecutivo del Consorzio Primitivo di Manduria. "Dal calore trae i suoi zuccheri e sapori".

E' stato infatti storicamente preferito ad altre varietà perché è maturato prima, quindi la raccolta non ha interferito o coinciso con la raccolta delle olive.

Tra clima e varietà, è abbastanza comune che questi vini raggiungano la media e alta adolescenza in alcool, tanto che diversi produttori identificano particolari imbottigliamenti in base alla loro gradazione alcolica.

Cantolio di Manduria produce tre di questi vini: 14, 16 e 17. Quindi non nascondono il fatto che si tratta di grandi vini; si potrebbe addirittura dire che lo celebrano, dato che il 17 è considerato la selezione di fascia alta e più costosa dei tre.

Ciò che questi vini dimostrano è che i vini ad alta gradazione alcolica non sono necessariamente squilibrati. Richiede sicuramente un impegno per una buona viticoltura e vinificazione, ma uno degli aspetti piacevoli del Primitivo è che offre molto sapore, abbinando l'alcol con la ricchezza e la frutta.

Se ben gestito in vigna e in cantina, in questi vini si trova tipicamente un mix di frutti rossi e scuri, insieme a tannini ben integrati. Quando le cose vanno male, possono essere stufati e rustici. I sapori in questi casi possono essere ancora abbastanza ricchi da resistere all'alcol, ma mancano di vivacità e chiarezza.

La Puglia è dominata dalle cooperative, che possono avere difficoltà a orientare i loro soci agricoltori verso nuovi modi di pensare, ma la regione vede comunque molto sviluppo.

San Marzano, ad esempio, ha coinvolto un agronomo altamente qualificato che parla anche il dialetto locale, permettendogli di trasmettere ai contadini ciò di cui hanno bisogno pur mantenendo le cose sul posto.

Come in altre parti del mondo, c'è un patrimonio di vigneti a bassa resa (6-8 ton/ha), vecchi vigneti che sempre più produttori stanno venendo ad apprezzare.

Il Primitivo di Manduria non è l'unico luogo dove l'alta gradazione alcolica è un dato di fatto; regioni come Priorat e Châteauneuf-du-Pape sono molto rispettate nonostante la potenza dei loro vini.

Man mano che ci si allontana dal cosiddetto stile internazionale, dove peso ed estratto erano attesi dalla maggior parte dei vini, indipendentemente dall'origine o dalla varietà, è naturale che le regioni che possono produrre vini più leggeri e più agili siano celebrate per questo.

Questo non significa che dovremmo trascurare le regioni che producono grandi vini per il buon motivo che il terroir locale li rende quello che sono. Il Primitivo di Manduria e questi altri vengono dalla loro dimensione e dall'alcol onestamente, dalla vigna, non dal reparto marketing.

Come tali, mettono una spilla per ricordarci dove si trova quel bordo della mappa degli stili di vino, per non dimenticarlo.

Alcuni vini consigliati

Tutti sono Primitivo di Manduria DOP o Primitivo di Manduria Riserva DOP.

SCONTO: 1,80 EURTOP 1 °
Primitivo di Manduria DOC 2018 - Villa da Filicaja - 1 x 0,75 l.
  • Dove batte il cuore del Primitivo di Manduria, nella provincia pugliese di Brindisi, l lazienda Filicaja vinifica questo Primitivo di Manduria, appartenente alla Collezione del Conte
  • Si ottiene da uve Primitivo in purezza, coltivate e vinificate nella zona di Manduria. Fermenta in acciaio ed affina per 6 mesi in barriques di rovere americano Frutta rossa e spezie: questa lesuberanza fruttata e piacevolissima del profumo che si eleva dal calice. Il gusto fresco, morbido e pieno, nel ricordo di ciliegia matura e bacche rosse
  • Perfetto in abbinamento ad un arrosto di maiale alle prugne
  • Temperatura di servizio ideale: 18-20C
TOP 2 °
Primitivo di Manduria DOC Sessantanni San Marzano 2016 0,75 L
  • Primitivo di Manduria Sessantanni un rosso armonioso, intenso, dagli aromi ricchi e suadenti, che avvolgono i sensi con morbide note di frutta rossa, sfumature di spezie orientali e ricordi bois
  • Un vino che ben esprime il carattere caldo e sensuale dei grandi rossi pugliesi, figli di un clima mediterraneo e assolato, di uve generose e mature. Il nome del vitigno sta a indicare la sua maturazione precoce e le indagini sul DNA hanno messo in luce che le sue origini sono dalmate. Si tratta, infatti, di una variet conosciuta sullaltra sponda dellAdriatico con lantico nome di Tribidrag, identica al Crljenak Katelanski e allo Zinfandel californiano
  • E un rosso adatto a chi ama lampiezza, la struttura e lestrazione ricca, quasi opulenta, che si traduce in sensazioni calde, morbide e avvolgenti. Nel calice ha un colore rubino molto intenso. Il bouquet esprime aromi maturi di frutta rossa, note di confettura, sentori speziati, sfumature tostate e bois
  • Al palato ha un corpo denso daromi, con belle evoluzioni terziarie che ne amplificano la complessit. La tessitura tannica armoniosa, la freschezza molto equilibrata e il finale di grande persistenza
SCONTO: 8,40 EURTOP 3 °
Primitivo di Manduria DOC - 2018 - Villa da Filicaja - 6 x 0,75 l
6 Recensioni
Primitivo di Manduria DOC - 2018 - Villa da Filicaja - 6 x 0,75 l
  • Dove batte il cuore del Primitivo di Manduria, nella provincia pugliese di Brindisi, l lazienda Filicaja vinifica questo Primitivo di Manduria, appartenente alla Collezione del Conte
  • Si ottiene da uve Primitivo in purezza, coltivate e vinificate nella zona di Manduria. Fermenta in acciaio ed affina per 6 mesi in barriques di rovere americano Frutta rossa e spezie: questa lesuberanza fruttata e piacevolissima del profumo che si eleva dal calice. Il gusto fresco, morbido e pieno, nel ricordo di ciliegia matura e bacche rosse
  • Perfetto in abbinamento ad un arrosto di maiale alle prugne
  • Temperatura di servizio ideale: 18-20C
TOP 4 °
Cantine San Marzano - Primitivo di Manduria DOP Tal, 750 ml
  • Abbinamenti: Primi piatti robusti, carni dagnello, cacciagione con salse elaborate e formaggi a pasta dura.
  • Tipologia: Vino rosso
  • Vitigno: Primitivo
  • Gradazione alcolica: 13,50% Vol.
TOP 5 °
Primitivo di Manduria Riserva DOC 2016 - Notte Rossa - Magnum - 1 x 1,5 l. con cassetta di legno
  • Tutta la forza e lopulenza del Primitivo di Manduria in questa Riserva prodotta da uve raccolte a leggera surmaturazione. Laffinamento in barrique di rovere francese e americano ne aumenta la complessit allolfatto e la morbidezza al palato
  • Primitivo di Manduria 2016 Notte Rossa si presenta con un mantello di colore rubino profondo, impenetrabile, dai bordi e dai riflessi violacei brillanti. Naso di ciliegia matura netta, molto precisa, per nulla sgarbata o di una dolcezza stancante
  • Richiami di gelso selvatico, di quelli che si trovano ancora nella campagna pugliese e che bello trovare carichi di frutti scuri e succosi, destate. Tra le morbidezze dosate del naso anche la prugna essiccata e il fico rosso maturo
  • Non mancano richiami erbacei delicati che ricordano il fieno e alcune piante della macchia mediterranea, come il rosmarino. Completano il quadro dei vorticosi sbuffi fum e di cacao. Lassaggio fa seguito alle ottime impressioni del naso
  • Cos come pregevole la chiusura giustamente salina, che invita al sorso successivo, senza mai stancare. Un rosso potente ma educato e di gran bevibilit, anche grazie allottima integrazione organolettica dei 14% vol. di alcol, che in altri vini risultano pi evidenti e stordenti. Un Primitivo di Manduria da assaporare anche da solo, a fine pasto, oppure da godere assieme a un buon libro. Impossibile rinunciare per allabbinamento con piatti robusti, carni dagnello, cacciagione, formaggi
TOP 6 °
Primitivo di Manduria DOC 2017 - Mandus - Pietra Pura - 6 x 0,75 l.
24 Recensioni
Primitivo di Manduria DOC 2017 - Mandus - Pietra Pura - 6 x 0,75 l.
  • La linea PietraPura nasce dalla volont dellazienda vitivinicola toscana Rocca delle Mace di valorizzare i vitigni autoctoni del Salento e proporre, a fianco della propria gamma, dei vini che esprimano al meglio il territorio pugliese
  • L'applicazione della propria esperienza e know-how ha portato alla creazione di 3 diverse tipologie di vino con uve Primitivo e Negroamaro. Il Mandus, Primitivo di Manduria Doc, il Negramaro, IGT Salento, ed il Dolceluna, Primitivo di Manduria dolce naturale Docg, sono ottenuti da vigneti selezionati dai tecnici di Rocca delle Mace. Le uve vengono poi vinificate ed imbottigliate in Puglia con la stretta consulenza dellenologo dellazienda della famiglia Zingarelli, Luca Francioni
  • Vino prodotte con uve selezionate nella zona del Salento e vinificate con macerazione a temperatura controllata a cui segue una pressatura soffici del mosto a fine fermentazione. Il vino affina per circa quattro mesi in barriques di rovere francese
  • Vino di grande struttura, dal colore rosso rubino intenso con qualche riflesso violaceo, profumi ampi di ciliegie mature e prugne con gradevoli note di cacao e vaniglia
  • Servire ad una temperatura di 16/18 C. Si abbina benissimo a sughi a base di carne, cacciagione e formaggi stagionati
TOP 7 °
Primitivo di Manduria Riserva DOC Notte Rossa 2016 0,75 L
  • Tutta la forza e lopulenza del Primitivo di Manduria in questa Riserva prodotta da uve raccolte a leggera surmaturazione. Laffinamento in barrique di rovere francese e americano ne aumenta la complessit allolfatto e la morbidezza al palato
  • Primitivo di Manduria 2016 Notte Rossa si presenta con un mantello di colore rubino profondo, impenetrabile, dai bordi e dai riflessi violacei brillanti. Naso di ciliegia matura netta, molto precisa, per nulla sgarbata o di una dolcezza stancante
  • Richiami di gelso selvatico, di quelli che si trovano ancora nella campagna pugliese e che bello trovare carichi di frutti scuri e succosi, destate. Tra le morbidezze dosate del naso anche la prugna essiccata e il fico rosso maturo
  • Non mancano richiami erbacei delicati che ricordano il fieno e alcune piante della macchia mediterranea, come il rosmarino. Completano il quadro dei vorticosi sbuffi fum e di cacao. Lassaggio fa seguito alle ottime impressioni del naso
  • Cos come pregevole la chiusura giustamente salina, che invita al sorso successivo, senza mai stancare. Un rosso potente ma educato e di gran bevibilit, anche grazie allottima integrazione organolettica dei 14% vol. di alcol, che in altri vini risultano pi evidenti e stordenti. Un Primitivo di Manduria da assaporare anche da solo, a fine pasto, oppure da godere assieme a un buon libro. Impossibile rinunciare per allabbinamento con piatti robusti, carni dagnello, cacciagione, formaggi
TOP 9 °
Primitivo di Manduria DOC Sangaetano | Cantina due Palme | I Vini della Puglia | Confezione da 6 Bottiglie da 75 Cl | Idea Regalo
2 Recensioni
Primitivo di Manduria DOC Sangaetano | Cantina due Palme | I Vini della Puglia | Confezione da 6 Bottiglie da 75 Cl | Idea Regalo
  • Denominazione: Primitivo di Manduria DOC;
  • Vitigni: primitivo;
  • Gradazione: 14%;
  • Temperatura di servizio: 16/18 C;
  • Confezione: 6 Bottiglie da 75 Cl;
TOP 10 °
Primitivo di Manduria DOC Notte Rossa 2018 0,75 L
  • Nel calice, il Primitivo di Manduria 2017 Notte Rossa si presenta con un mantello di colore rubino profondo, impenetrabile, dai bordi e dai riflessi violacei brillanti. Naso di ciliegia matura netta, molto precisa, per nulla sgarbata o di una dolcezza stancante
  • Richiami di gelso selvatico, di quelli che si trovano ancora nella campagna pugliese e che bello trovare carichi di frutti scuri e succosi, destate. Tra le morbidezze dosate del naso anche la prugna essiccata e il fico rosso maturo
  • Non mancano richiami erbacei delicati che ricordano il fieno e alcune piante della macchia mediterranea, come il rosmarino. Completano il quadro dei vorticosi sbuffi fum e di cacao. Lassaggio fa seguito alle ottime impressioni del naso
  • Cos come pregevole la chiusura giustamente salina, che invita al sorso successivo, senza mai stancare. Un rosso potente ma educato e di gran bevibilit, anche grazie allottima integrazione organolettica dei 14% vol. di alcol, che in altri vini risultano pi evidenti e stordenti
  • Un Primitivo di Manduria da assaporare anche da solo, a fine pasto, oppure da godere assieme a un buon libro. Impossibile rinunciare per allabbinamento con piatti robusti, carni dagnello, cacciagione con salse elaborate, formaggi a pasta dura, a una temperatura di servizio compresa tra i 14 e i 18 gradi

Ultimo aggiornamento: 2020-09-24

Lascia un commento